Spaghetti pistacchio e mortadella

Metti una sera cena… voglia di buono, pochi ingredienti e la comodità della propria casa. Oggi ti parlo degli spaghetti pistacchio e mortadella: un piatto gustoso con un grande impatto visivo. La cremosità del pistacchio ben si sposa con la mortadella, in questa ricetta resa in parte croccante, e il sapore avvolgente della burrata. Non basta altro, se non un po’ di pepe macinato fresco, per ottenere equilibrio e armonia.

Ti racconto la mia ricetta degli spaghetti pistacchio e mortadella: un accoppiamento bene azzeccato, molto popolare anche sulla pizza, che cattura ad ogni boccone.

Che dire: spero ti sia venuta voglia di prepararla anche tu. Ma ti avverto, non sarà facile resistergli!

spaghetti pistacchio e mortadella

PREPARAZIONE: 30 min. COTTURA: 20 min. DIFFICOLTÀ: media COSTO: medio


Ingredienti per 4 porzioni

Procedimento

Per preparare gli spaghetti pistacchio e mortadella inizia dai pistacchi: sgusciali uno ad uno, rimuovi la pellicina (laddove ciò non è agevole non preoccuparti) e tieni da parte. Io ho usato pistacchi salati ma tu puoi utilizzare anche quelli non salati. Se riesci a reperirli, ti consiglio di acquistare i pistacchi di Bronte, particolarmente saporiti.

Non ho ritenuto opportuno passarli nell’acqua bollente per eliminare l’eventuale pellicina e l’eccesso di sale.

Metti da parte alcune fette di mortadella, tante quante saranno le persone che mangeranno i tuoi spaghetti pistacchio e mortadella (ti serviranno per la decorazione finale). Metti una sopra l’altra le rimanenti fette di mortadella, avvolgile e tagliate in modo da ottenere delle “tagliatelle”. Poni in padella in olio caldo e con l’aiuto di una spatola apri ogni nido con delicatezza. Soffriggi bene fino ad ottenere dei riccioli dorati e croccanti. Quindi tieni da parte.

spaghetti pistacchio e mortadella

Occupati dei pistacchi: macinali più o meno finemente, lasciando qualche pezzetto più grosso per la decorazione finale. Io ho usato un robot da cucina ma se vuoi puoi anche frantumare i pistacchi mettendoli in una busta o tovagliolo e passarci sopra un matterello.

Cala gli spaghetti* in abbondante acqua leggermente salata (per via dei pistacchi e della mortadella, già abbastanza sapidi). Nella stessa padella versa i pistacchi macinati, tosta per 1 minuto e aggiungi 1 mestolo di acqua di cottura. Noterai che i pistacchi macinati assorbiranno subito l’acqua di cottura, quindi gira con un cucchiaio di legno o una spatola per ottenere una crema omogenea.

spaghetti pistacchio e mortadella

Preleva la pasta ancora cruda e uniscila al condimento. Prosegui la cottura versando qualche mestolo d’acqua di cottura ogni tanto. Gira in modo che il tutto si amalgami alla perfezione considerando che dovrai ottenere una crema capace di avvolgere la pasta.

spaghetti pistacchio e mortadella

Spadella, unisci una parte di mortadella in riccioli (tieni da parte un po’ per la decorazione finale), il cuore cremoso della burrata e amalgama bene il tutto.

spaghetti pistacchio e mortadella

Impiatta realizzando un nido con l’aiuto di un mestolo e di una pinza (anche una forchetta andrà bene). Pratica un piccolo buco all’interno del nido, inserisci la fetta di mortadella intera piegata in quattro, dopodiché spiegala in modo da ottenere un simpatico cappello per il tuo nido.

Guarnisci con un po’ di burrata avanzata, i pistacchi in pezzetti e qualche ricciolo di mortadella croccante. Non dimenticare una spolverata di pepe macinato fresco e scommetto che renderai davvero felice qualcuno.

spaghetti pistacchio e mortadella

Note

Per questa ricetta io ho utilizzato gli spaghetti, formato di pasta che mi  piace molto e mi è sembrato abbastanza adatto a questo tipo di ricetta.

Se però preferisci altri formati puoi farlo magari utilizzando gli spaghettoni o i vermicelli. Oppure, perché no, scommetto che anche la pasta corta come ad esempio dei simpatici fusilloni o delle penne rigate andranno benissimo per questa ricetta (in questo caso però non otterrai l’effetto nido).

Se invece vuoi evitare l’uso della burrata, perché la ritieni troppo calorica, puoi eventualmente sostituirla con dello stracchino, classico oppure light.

Conservazione

Ti consiglio di consumare subito i tuoi spaghetti pistacchio e mortadella ma se ti avanzano puoi conservarli in frigo per 1 giorno e poi scaldarli in padella aggiungendo un po’ d’acqua.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *