Queen of Sheba

“This extremely good chocolate cake…” inizia così la descrizione offerta da Julia Child nel suo Mastering the Art of French cooking.

Perché in effetti questa torta al cioccolato, Queen of Sheba, Reine de Saba in francese, è estremamente buona, un piccolo peccato di gola da concedersi per coccolarsi e viziarsi un po’.

È ricca di burro, cioccolato e mandorle (a me ha anche ricordato un po’ il sapore dell’amaretto) e non è un caso che da qualcuno sia stata definita “lussuriosa”.

La ricetta che sto per illustrarti è tratta proprio dal libro della Child, dal quale, dopo avere convertito le quantità in grammi, ho seguito passo passo tutti gli step.

Dallo stesso libro, Mastering the art of French cooking, ho tratto anche altre ricette tra cui lo splendido Boeuf Bourguignon.

Spero che la descrizione di questo dolce ti abbia fatto venire voglia di prepararla e… mangiarla ovviamente!

Non ti resta che seguire le mie istruzioni. Buona lettura!

Queen of Sheba

PREPARAZIONE: 50 min. COTTURA: 25 min. DIFFICOLTÀ: media COSTO: medio


Ingredienti per 6 porzioni (tortiera da 20 cm)

PER LA TORTA

PER LA GLASSA AL CIOCCOLATO

PER LA DECORAZIONE

Procedimento

Per preparare la vostra torta Queen of Sheba* iniziate a imburrare e infarinare la tortiera. Mettete il cioccolato e il caffè in un pentolino e sciogliete a bagnomaria.

Queen of Sheba

A parte, montate insieme il burro e lo zucchero per diversi minuti fino a formare un composto soffice.

Dividete gli albumi dai tuorli e aggiungete questi ultimi nel composto di burro e zucchero sempre montando: non aggiungerete il successivo finché non sia stato assorbito quello precedente.

Separatamente montate gli albumi con il pizzico di sale: quando prenderà forma una massa di colore bianco versate lo zucchero semolato e continuate a montare fin quando il composto risulterà perfettamente montato.

Queen of Sheba

Con una spatola di gomma, unite il cioccolato fuso al composto di burro e zucchero, quindi incorporare le mandorle e l’estratto di mandorle.

A questo punto aggiungete anche gli albumi montati, alternando la farina setacciata e procedete in questo modo fino ad ottenere un composto omogeneo e privo di grumi.

Queen of Sheba

Trasferite il composto così ottenuto nella tortiera precedentemente imburrata e infarinata e cuocete nella parte media del forno precedentemente riscaldato a 180 gradi per circa 25 minuti.

Trascorso il tempo e dopo aver verificato la cottura con uno stecchino, estraete la torta dal forno e lasciate raffreddare (circa un paio di ore).

Queen of Sheba

Nel frattempo occupatevi della glassa che rivestirà la vostra torta: sciogliete il cioccolato e il rum a bagnomaria.

Togliete il pentolino dal fuoco e aggiungete un pezzetto di burro alla volta fino a completo scioglimento.

Solo quando il composto di cioccolato sarà completamente liscio, calate il pentolino nella ciotola contenete l’acqua ghiacciata: questo permetterà al cioccolato diventare freddo, uniforme e perfettamente modellabile.

Queen of Sheba

Con l’aiuto di una spatola, stendete il composto di cioccolato sulla torta ormai fredda e precedentemente sformata e adagiata su una gratella.

Coprite bene la superficie e i bordi, dopodiché decorate con le mandorle a lamelle.

Trasferite su un piatto da portata: la tua torta Queen of Sheba è pronta per essere condivisa e gustata. Provala anche tu e fammi sapere cosa ne pensi!

Queen of Sheba

Note

*Risalire alla storia della torta Queen of Sheba (Reine de Saba, nome originale della ricetta) non è stato per nulla facile! Mi sono imbattuto in diverse ricette, più o meno fedeli all’originale, ma nessuna storia da ricondurre al suggestivo nome di questo peccaminoso dolce.

Dopo numerose ricerche sono atterrato su questo sito e tutto è divenuto più chiaro: la Regina di Saba ha infatti ispirato l’arte, la storia, il cinema e non poteva non ispirare anche la gastronomia.

Ecco quindi che Julia Child negli anni 60 crea un dolce e gli attribuisce un nome evocativo proprio ispirandosi alla favolosa Regina di Saba!

Conservazione

Puoi conservare la tua torta Queen of Sheba in frigo per un paio di giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *