Casatiello napoletano

Sai cosa mi regala tanta soddisfazione? Realizzare in casa gli impasti: tra tutti, il casatiello napoletano ha sempre avuto il posto d’onore. 

Anche fare la pizza in casa (qui il link alla mia ricetta) mi affascina da morire, ma il casatiello napoletano, che solitamente si prepara in occasione delle feste, mi mette davvero tanta allegria!

Impastare con le mani, aggiungere lo strutto, far riposare l’impasto per poi farcirlo con salumi e formaggi…

La ricetta è tratta da internet e reca la firma illustre di Gino Sorbillo. Io l’ho leggermente riadattata alle mie esigenze.

Ti giro anche il link della ricetta della Regione Campania (qui) così potrai leggere accuratamente la descrizione di questo prodotto dal profumo e dal sapore magico.

Come centrotavola farà un figurone accanto ad altre preparazioni festive.

casatiello napoletano

PREPARAZIONE: 1 ora COTTURA: 2 ore DIFFICOLTÀ: media COSTO: medio


Ingredienti per 8 porzioni

Procedimento

Per preparare il casatiello napoletano inizia a sciogliere il lievito nell’acqua a temperatura ambiente e attendi 5 minuti. Immergi una mano nell’acqua e facendo dei movimenti circolari unisci la farina. Quando l’impasto diverrà colloso alternati unendo lo strutto e la farina e poco prima che l’impasto risulti bello sodo aggiungi il sale e il pepe.

Lavora l’impasto sul tavolo da lavoro almeno per 20 minuti fino ad ottenere un panetto liscio e omogeneo. Riponi in un contenitore spennellato con lo strutto, copri (con coperchio ermetico o pellicola) e lascia riposare in frigo per tutta una notte o comunque per circa 12 ore. In questa fase l’impasto lieviterà grazie alla formazione dei gas. Tuttavia, grazie alla presenza dello strutto, l’impasto del casatiello napoletano tenderà a non gonfiarsi eccessivamente, come per esempio avverrebbe per la realizzazione di un impasto privo di strutto o sugna.

casatiello napoletano

Togli l’impasto dal frigo e porta a temperatura ambiente, quindi lavoralo nuovamente e successivamente lascia lievitare di nuovo (sempre coperto). Occupati del ripieno: taglia a cubetti salumi e formaggi e tieni da parte. Riprendi l’impasto e stendilo fino a mezzo centimetro di spessore. Versa sull’impasto 4 uova sbattute insieme ai formaggi pecorino e parmigiano.

casatiello napoletano

Stendi bene il composto di uova (io mi sono aiutato con una spatola) e aggiungi i salumi e i formaggi* in modo uniforme. Arrotola molto delicatamente l’impasto e poni in uno stampo con buco. Incastra le uova sode nel rotolo ottenuto e decora con dei pezzetti di impasto che avrai tenuto da parte per ottenere una croce su ciascun uovo.

Di impasto per decorare le uova ne serve veramente poco e potrai ricavarlo dalla pasta in eccesso una volta stesa.

Spennella con lo strutto e lascia riposare per un paio di ore o comunque finché non sarà cresciuto. Inforna in forno** preriscaldato a 160 gradi e lascia cuocere per circa 2 ore o comunque quando il casatiello non sarà cotto. Potrai verificare la cottura inserendo nel cuore del lievitato uno stecchino: se uscirà asciutto vorrà dire che è pronto.

casatiello napoletano

Attendi che il prodotto intiepidisca prima di sformarlo, aiutandoti con un piatto per poterlo capovolgere. 

Non ti resta che portare in tavola il casatiello napoletano e gustarlo insieme a tutta la famiglia!

Note

*Per quanto riguarda il ripieno puoi sbizzarrirti usando gli ingredienti che più ti piacciono e di cui disponi in casa. Io ho utilizzato mortadella, salame, pancetta e formaggi come emmental, provolone, parmigiano e pecorino. Fantasie e abbondanza sono parole d’ordine quando si vuole preparare questa prelibatezza!

**Ho preparato il casatiello in diverse occasioni e in diversi forni. Il forno che mi ha regalato il casatiello napoletano più bello (i miei amici a Roma ne sanno qualcosa) è stato il forno a gas che io ho impostato a una temperatura non troppo elevata.

Conservazione

Puoi conservare il tuo casatiello napoletano per un paio di giorni a temperatura ambiente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *