Aglio orsino

Quando ho scoperto l’aglio orsino me ne sono subito innamorato: questo particolare aglio si caratterizza per il fatto di presentarsi in foglie dal colore verde brillante e di essere profumato, a tratti piacevolmente pungente. Con le foglie potrai realizzare un pesto veramente gustoso con il quale condire la pasta oppure sfiziose bruschette.

L’aglio orsino si trova nelle zone piane e montuose d’Italia e d’Europa in generale (anche la Germania ne è ricca). Per approfondimenti ti giro il link alla pagina di Wikipedia per saperne di più.

L’aglio è una vera specialità e alcuni chef d’Italia hanno deciso di eleggerlo ad eccellenza dei propri ristoranti.

L’aggettivo quasi nobile che contraddistingue questo aglio è dovuto al fatto che gli orsi, dopo il letargo invernale, se ne cibano in grandi quantità.

Pare inoltre che l’aglio orsino abbia importanti proprietà antiossidanti e anti cancerogene!

Ad ogni modo sono certo che basterà sentirne l’odore per apprezzare questo fantastico pesto. Ti lascio alla ricetta e fammi sapere cosa ne pensi.

aglio orsino

PREPARAZIONE: 20 min. COTTURA: – DIFFICOLTÀ: bassa COSTO: economico


Ingredienti per 1 vasetto

Procedimento

Per preparare il pesto di aglio orsino inizia a preparare tutti gli ingredienti di cui avrai bisogno. Pulisci le foglie eliminando la radice e sciacqua sotto acqua corrente fredda.

aglio orsino

Asciuga bene le foglie di aglio orsino (io ho utilizzato l’apposita centrifuga per l’insalata e successivamente dei fogli di carta assorbente). Metti le foglie asciutte nel food processor (anche un minipimer* andrà bene) insieme alle noci e ai pinoli.

aglio orsino

Prosegui con il parmigiano grattugiato, l’aglio**, il sale, il pepe e l’olio.

aglio orsino

Frulla energicamente facendo in modo di amalgamare tutti gli ingredienti fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo, proprio come se fosse un pesto.

aglio orsino

Quando il pesto di aglio orsino sarà pronto, mettilo in un vasetto e se non lo utilizzi subito copri a filo con dell’olio evo.

Potrai condire un buon piatto di pasta, magari degli spaghetti, impreziosire un risotto o un formaggio (come il primo sale, ad esempio), oppure gustarlo semplice sopra a del pane!

aglio orsino

Note

*Se decidi di usare il minipimer allora dovrai inserire le foglie di aglio orsino e il resto degli ingredienti all’interno della tazza dosatrice, muovendo dal basso verso l’alto l’elettrodomestico. Se invece sei un tradizionalista allora potrai utilizzare il classico mortaio ed in questo caso ti suggerisco di armarti di pazienza.

**Per il pesto di aglio orsino io ho impiegato anche uno spicchio di aglio tradizionale. Se però le note pungenti non sono il tuo forte allora ti consiglio di ometterlo.

Conservazione

Puoi conservare il pesto di aglio orsino fino a una settimana in frigorifero, coprendo la superficie con dell’olio d’oliva per evitare che annerisca e vada subito a male.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *